Non autosufficienza: 4 milioni alle strutture extraospedaliere

ANCONA - Più di 3 milioni di euro per incrementare i posti letto convenzionati con il Servizio sanitari o regionale a supporto della residenzialità per anziani non autosufficienti e 780.000 euro per la riqualificazione dell'offerta residenziale per gli anziani colpiti da demenza. Questa la misura adottata ieri dalla Giunta regionale che destina oltre 4 milioni di euro alle strutture extraospedaliere. Lo fa sapere la Regione con una nota.

Soddisfatto per i risultati ottenuti nelle trattative con gli Enti gestori il governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, che afferma: "Si tratta di un percorso di riordino lungo e complesso che non può che avvenire per step ma con chiari obiettivi strategici a medio e lungo termine: ampliamento, appropriatezza e differenziazione delle prestazioni erogate dalle strutture extraospedaliere che assicurano al cittadino servizi di qualità inclusivi ed economicamente sostenibili". La delibera -spiegano dalla Regione- prevede un incremento della percentuale dei posti letto convenzionati, circa 275 posti letto, nelle Residenze Protette per anziani passando dal 60% al 66% nelle Aree Vaste 1, 2, 3 e fino al 100% nelle Aree Vaste 4 e 5 con minor concentrazione di strutture dedicate. L'importo supera i 3 milioni e 300mila euro.

Circa 780mila -prosegue la nota- euro per la riqualificazione di 186 posti letto per le Residenze protette per anziani affetti da demenze dopo apposita valutazione multidimensionale dei deficit cognitivi e comportamentali delle persone anziane ospitate presso le Residenze protette già convenzionate per anziani non autosufficienti.

Si avvia un 'tavolò permanente di consultazione con gli Enti gestori dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali per un confronto con il Servizio sanità e il Servizio Politiche Sociali e sport della Regione sul sistema integrato dei servizi sanitari e sociali. In particolare -precisa la nota della Regione-, su autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e sociali a ciclo residenziale e semiresidenziale; caratteristiche, requisiti e livelli di attività degli altri servizi ed interventi sanitari e sociali integrati; allocazione di strutture e servizi sanitari e sociali integrati sul territorio regionale e tariffazione dei servizi sanitari e sociali integrati; governo della domanda di salute: accoglienza e accettazione territoriale, valutazione integrata multidimensionale, presa in carico e continuità dell'assistenza. Nel documento è prevista anche la trasformazione di posti letto sulla base dell'appropriatezza del loro effettivo utilizzo.

 

Fonte: Agenzia Dire

Barriere architettoniche: 200mila euro per rendere accessibili le spiagge delle Marche

Accesso disabili alle spiagge: centrosinistra e Lega trovano una sintesi e presentano una proposta di legge che stanzia 200mila euro per il biennio 2018-2019. Il provvedimento è stato approvato all'unanimità dal Consiglio regionale delle Marche. Il documento 'Disposizioni per favorire l'accesso delle persone con disabilità alle aree demaniali destinate alla balneazione’ rappresenta infatti la sintesi di due proposte di legge: una sottoscritta da Pd, Udc, Uniti per le Marche e Mdp e l'altra presentata dalla Lega. Il testo unificato prevede azioni finalizzate ad attrezzare le spiagge di carrozzine anfibie per disabili, abbattere le barriere architettoniche dotando le aree destinate alla balneazione di servizi igienici idonei, prese elettriche per la ricarica delle attrezzature dei disabili, parcheggi dedicati, passerelle fino al mare e segnaletica apposita.

"La legge unifica ed armonizza varie disposizioni regionali in materia- spiega il relatore di maggioranza Francesco Micucci (Pd)- e rappresenta un tassello fondamentale per rendere davvero accessibili a tutti la maggior parte delle spiagge della nostra regione. Grazie alla previsione di risorse, stanziate a partire dal prossimo anno, si dà anche un aiuto concreto ai Comuni che devono intervenire sulle spiagge".

Soddisfatto è anche il gruppo regionale della Lega. "Nel testo- sottolinea il consigliere regionale Marzia Malaigia (Lega)- si affida alla Regione il compito di redigere atti d'indirizzo finalizzati a promuovere, nei singoli Comuni, la dotazione di carrozzine anfibie per disabili, l'abbattimento delle barriere architettoniche, la conoscenza delle spiagge accessibili. Una proposta che intende garantire la piena applicazione delle leggi vigenti e delle normative in materia affinché tutte le spiagge, e non solo quelle che hanno ottenuto la bandiera Blu, diventino pienamente accessibili. La sua approvazione con formula unanime rappresenta un segno di profonda civiltà dimostrato dal nostro Consiglio regionale".

 

Fonte: www.agenzia.redattoresociale.it

La skarrozzata, a Fano una passeggiata per provare la disabilità

La Commissione alle Pari Opportunità della Regione Marche patrocina e partecipa all'iniziativa “La Skarrozzata“ organizzata dall'Associazione Paraplegici a Fano il prossimo 20 Luglio.

Ritrovo in Piazza A. Costa ore 17:30 e partenza da Piazza XX Settembre alle ore 18:00.

L'iniziativa consiste in una semplice passeggiata di gruppo su carrozzina o qualsiasi mezzo non a motore, volto a sensibilizzare ed educare alla diversità e alla disabilità, attraverso l’integrazione sociale, il prender consapevolezza delle innumerevoli barriere architettoniche e mentali presenti sul percorso di chi è costretto ad una mobilità limitata, come citato all'Art. 30 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persona con Disabilità - “Partecipazione alla vita culturale, alla ricreazione, al tempo libero e allo sport”.

Per la Commissione Pari Opportunità sarà presente la commissaria e coordinatrice del gruppo di lavoro “Diritti, Inclusione Sociale ed Accoglienza” Alessia Di Girolamo.


Fonte: www.pariopportunita.marche.it

"Le persone fragili e il sisma", se ne parla a Visso

Un ultimo tentativo di fare qualcosa per le persone fragili. Una tavola rotonda dove le istituzioni pubbliche e la comunità scientifica s'incontrano per trovare una soluzione. 

 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 335 360296 • Cell. 377 9841431 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica il programma.

Fonte: www.cronachemaceratesi.it

A Marotta spiaggia senza barriere Per i disabili c'è la sedia Sole mare

Una spiaggia senza barriere: a Marotta è realtà. Tutti gli stabilimenti balneari da qualche giorno sono dotati di sedia Sole mare' con la quale i disabili potranno spostarsi in spiaggia, entrare e sostare in acqua.

Il progetto, finanziato da associazione bagnini, Comune, Regione, associazione Malarupta, Confartigianato e Staffetta della solidarietà, è stato presentato al molo.

«Abbiamo accolto con grande piacere questo importante progetto ha esordito il sindaco Nicola Barbieri, accompagnato dagli assessori Caporaletti e Andreoni perché è fondamentale rendere accessibile la spiaggia a tutti. La grande collaborazione tra l'amministrazione comunale e le associazioni sta consentendo a Marotta di emergere per la qualità dei servizi offerti. Noi stiamo facendo tanto per la riqualificazione della città e a settembre arriverà anche il potenziamento delle scogliere».

Soddisfatto il presidente dei bagnini Cesare Rossi: «Un bel segnale nei confronti di chi è meno fortunato. Marotta è un'eccellenza per quanto concerne i servizi che offre la spiaggia, dobbiamo esserne orgogliosi. Voglio ringraziare chi ha reso possibile concretizzare il progetto: insieme si può fare tanto. Ora impegniamoci per la difesa della costa». Molto importante l'impegno del consigliere regionale Federico Talè: «Faccio parte della commissione sanità e politiche sociali e tra gli obiettivi che mi sono posto ci sono l'accessibilità alle spiagge e ai parchi. Stiamo preparando a riguardo due leggi. Il progetto che si è concretizzato a Marotta è un primo passo per il quale la Regione ha messo 2mila euro. Sono molto contento. Anche l'impegno preso per la difesa della costa è stato rispettato: la Regione ha stanziato circa 140mila euro».

Ha proseguito Alessia Di Girolamo della commissione regionale pari opportunità, disabile: «Abbiamo tanti ostacoli, per noi non esistono azioni scontate e l'accessibilità è fondamentale. Ho elaborato a riguardo un progetto complessivo che mi auguro si allarghi ad altri comuni. Qui a Marotta grazie alla sensibilità di tutti è realtà!». Prezioso il contributo della Confartigianato: «Abbiamo subito aderito ha concluso Andrea Giuliani perché questa è una battaglia di civiltà. Contiamo di coprire tutti gli stabilimenti anche a Fano».

Informazioni aggiuntive