Le iniziative del Museo Omero per la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Dal 2 al 6 dicembre 2015, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità del 3 dicembre promossa dal MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), il Museo Omero di Ancona nei primi giorni di dicembre sarà impegnato su diversi fronti, fra inaugurazioni di progetti di accessibilità, corsi di formazione e visite guidate gratuite.

- Dal 3 al 6 dicembre tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19 sarà possibile effettuare visite bendate ed animate gratuite al Museo Omero su prenotazione. In collaborazione con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale e Regionale - Garanzia Giovani.

- Mercoledì 2 dicembre alle ore 18 il Museo Omero interverrà a "Macerata Una rete di emozioni": l'inaugurazione del lavoro svolto dai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi nell'ambito del progetto regionale "Il Museo di tutti e per tutti", promosso dalla Regione Marche - Assessorato alla Cultura a sostegno dell'accessibilità nei musei marchigiani. Per tutto il 2015 il Museo Omero, come partner scientifico del progetto, ha svolto attività di consulenza e formazione per 31 musei della Regione realizzando anche i supporti necessari ad accogliere tutti i tipi di pubblico, in primis non vedenti, ipovedenti e sordi.

- Giovedì 3 dicembre il Museo Omero sarà presente all'Auditorium Inail di Roma, al convegno "La disabilità non è un problema!" organizzato da "SuperAbile Inail", MiBACT e Comitato Italiano Paralimpico per presentare alcune eccellenze realizzate in Italia fra cui il progetto, di cui il Museo Omero è stato consuelente scientifico, "Urbino senza ostacoli: un percorso nel Rinascimento" per l'accessibilità ampliata alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino-Palazzo Ducale, in particolare a favore di non vedenti, ipovedenti e non udenti.

 

Info: Telefono 071 28 11 93 5 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Per approfondimenti clicca QUI

Informazioni aggiuntive