Approvato Piano non autosufficienze

E' stato approvato in sede di tavolo interministeriale composto dai ministeri dell’Economia, del Welfare e della Salute insieme ad associazioni, sindacati ed enti locali, un Piano nazionale per le non autosufficienzeOra sarà sottoposto al vaglio della Conferenza Stato-Regioni e quindi trasformato in decreto per la firma dei ministeri interessati.

Il Piano non autosufficienze contiene i criteri per la misurazione dello stato di bisogno delle persone gravemente disabili e non autosufficienti. A partire dal prossimo anno, le scale di valutazione elaborate dai vari membri del tavolo di lavoro serviranno per ripartire il Fondo per la non autosufficienza, oggi distribuito dalle regioni solo in base al criterio della popolazione residente. L’intenzione è quindi quella di avere dati certi, oggettivi e omogenei sul reale bisogno della popolazione non autosufficiente all’interno delle diverse regioni, per evitare che il fondo, una volta arrivato nelle casse regionali, sia utilizzato in modo disomogeneo o inadeguato.

Nel frattempo è arrivato in Conferenza Stato-Regioni il decreto di riparto del fondo nazionale non autosufficienze 2016: alle Regioni vanno 390 milioni, i restanti 10 al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Schema di decreto Criteri riparto 2016 Fondo nazionale non autosufficienze

 

Informazioni aggiuntive