Progetto "Vita indipendente" - Regione Marche

Dopo una prima fase di sperimentazione durata quattro anni che si è conclusa il 30 aprile 2012 ed ha visto coinvolti 42 utenti con disabilità con il raggiungimento di risultati notevoli in termini di autonomia, ha ora inizio la fase attuativa del progetto “Vita Indipendente”.
Tale progetto si pone la finalità di garantire alla persona con grave disabilità motoria il diritto all’autodeterminazione della propria esistenza, consentendole di superare il ruolo di “mero fruitore di cure” per diventare “soggetto attivo” e protagonista della propria vita, attraverso un’assistenza personale autogestita; i beneficiari del progetto infatti, potendo scegliere e assumere autonomamente l’assistente personale, hanno l’opportunità di decidere in prima persona l’agire quotidiano che va dalla cura della persona, alla mobilità in casa e al lavoro sino a tutte quelle azioni volte a garantire l’autonomia e l’integrazione sociale. Gli interventi, personalizzati e finalizzati alle necessità individuali, permettono alla persona di compiere le azioni che la disabilità impedirebbe nonostante l’eventuale utilizzo di ausili tecnici, e di condurre quindi una vita al pari degli altri cittadini.
Vita Indipendente si inserisce pertanto nel “progetto globale di vita” che accompagna la persona con disabilità nel processo di inclusione nei diversi contesti di vita ed evita l’istituzionalizzazione, favorendo la domiciliarità e valorizzando sia le condizioni umane della persona con disabilità che le sue residue capacità lavorative.

Con D.G.R. n. 496 del 10.04.2012 sono stati definiti i criteri di attuazione dei Piani personalizzati di Vita Indipendente in favore di persone con grave disabilità motoria (modalità e tempi di applicazione sono stati stabiliti con Decreto n. 42/POL del 17.04.2012 del Dirigente della P.F. Coordinamento delle Politiche Sociali e Politiche per l’Inclusione Sociale), che riportano gli obiettivi da raggiungere, le necessità della persona disabile, i compiti da assegnare all’assistente personale, le ore di assistenza personale e il costo complessivo del progetto e vengono redatti dalla persona con disabilità di comune accordo con l’UMEA di riferimento e l’assistente sociale dell’Ente locale di residenza.

Nello spazio sottostante, si trova il link per visualizzare il Servizio sul Progetto "Vita indipendente" della Regione Marche andato in onda nel TG Marche - edizione delle 14.00 del 18/04/2012 .

TG Marche - edizione delle 14.00 del 18/04/2012 (dal minuto 00:15:57 al minuto 00:17:14)

Informazioni aggiuntive