Approvato dal Consiglio dei Ministri il "Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e dell’integrazione delle persone con disabilità"

Il 2 ottobre 2017 il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, ha approvato, in esame definitivo, il “Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e dell’integrazione delle persone con disabilità” predisposto dall’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, che ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza unificata e che sarà adottato con decreto del Presidente della Repubblica.

Il Programma si fonda sul principio di uguaglianza sostanziale delle persone con disabilità rispetto al resto della popolazione, in vista del superamento di tutte le forme di diseguaglianza aggiuntive (di genere, di ettà e territoriali), per rispondere alla giusta ed ineludibile richiesta di cittadinanza piena ed integrale delle persone con disabilita', in coerenza con le previsioni della Convenzione ONU sui loro diritti.

Il documento affronta le principali tematiche in materia di disabilità con proposte e azioni per la piena inclusione delle persone. 8 sono le linee di intervento individuate:

  1. Riconoscimento/certificazione della condizione di disabilità e valutazione multidimensionale finalizzata a sostenere il sistema di accesso e la progettazione personalizzata;
  2. Politiche, servizi e modelli organizzativi per la vita indipendente e l'inclusione nella società; 
  3. Salute, diritto alla vita, abilitazione e riabilitazione; 
  4. Processi formativi e inclusione scolastica; 
  5. Lavoro e occupazione; 
  6. Promozione e attuazione dei principi di accessibilità e mobilità; 
  7. Cooperazione internazionale; 
  8. Sviluppo del sistema statistico e di reporting sull'attuazione delle politiche.

La seduta di insediamento del nuovo Osservatorio è prevista per l’11 ottobre, passaggio necessario soprattutto ad organizzare in modo efficace i lavori dell’organismo che ha funzioni di elaborazione, confronto e supporto alle politiche sulla disabilità con la partecipazione di associazioni, organizzazioni sindacali, ministeri e altre rilevanti istituzioni (Inps, Inail, Istat).

Informazioni aggiuntive