L'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche autorizza 1.516 posti di sostegno in deroga per l’a.s. 2017/18

L'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche ha autorizzato, per l’anno scolastico 2017/18, 1.516 posti di sostegno in deroga per rispondere alle segnalazioni degli uffici territoriali circa trasferimenti, nuove iscrizioni e aggravamenti di alunni disabili. Le nuove assegnazioni vanno ad aggiungersi ai 2.609 istituiti nell’organico dell’autonomia, comprensivi di quelli appartenenti all’organico di potenziamento, per un totale di 4.125, a fronte di un numero di alunni diversamente abili pari a 6.891. Per assicurare i docenti di sostegno in orario scolastico, l’amministrazione investe circa 20.000 euro l’anno per ciascun ragazzo. Le deroghe concesse nell’anno scolastico in corso richiederanno un impegno aggiuntivo di oltre 50 milioni di euro. Grazie ad esse, il rapporto medio regionale alunni/posti si assesta su un valore di 1,67, il migliore degli ultimi anni, a garanzia di un servizio quanto più possibile adeguato alle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie (il rapporto alunni/posti era di 2,05 nel 2014-15).  

Poiché le graduatorie a esaurimento provinciali (Gae) per i posti di sostegno sono quasi interamente esaurite, alla copertura dei posti autorizzati provvederanno direttamente i dirigenti scolastici con supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche conferite in base alle graduatorie di istituto, con precedenza per il personale in possesso del titolo di specializzazione.


Fonte: SuperAbile INAIL (www.superabile.it)

Informazioni aggiuntive