II edizione del Festival dell’Educazione

Il 25 gennaio 2013 alle ore 16.00 presso l'Aula Magna del Liceo Classico "Vittorio Emanuele II" di Jesi e il 22 febbraio 2013 alle ore 16.00 presso la Fondazione Angelo Colocci - via Angeloni, 3 - Jesi avranno luogo il secondo e il terzo appuntamento della II edizione del Festival dell’educazione “L’uomo, il viaggio, il villaggio” .

Il 2° Festival dell’Educazione è stato pensato come un percorso: ha avuto inizio il 19 ottobre 2012 presso la Fondazione Colocci, con un incontro-laboratorio rivolto agli operatori del settore e agli insegnanti condotto dal Prof. Roberto Mancini (Professore ordinario di Filosofia Teoretica presso l'Università di Macerata), e si concluderà a maggio 2013.

L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza ed in particolare agli operatori del settore e agli insegnanti che intendono partecipare attivamente al Festival.

Il Festival dell’educazione ha l'obiettivo di avviare momenti di incontro, di riflessione e di dibattito sui temi delle emergenze sociali ed educative, con tutte le realtà educative del territorio, e di promuovere una cultura il più possibile condivisa che contrasti l’individualismo esasperato, l’edonismo imperante e la delega della responsabilità educativa.

E' organizzato da operatori sanitari e sociali che lavorano in modo sinergico all’interno dei DDP (Servizi Territoriali Dipendenze Patologiche) e nasce dalla rilevazione dei bisogni e delle carenze manifestate da molte delle persone prese in carico nel corso del tempo, e dalle disfunzioni osservate nei loro contesti di vita. Sulla base di queste esperienze si è formata la consapevolezza che devono essere divulgate le conoscenze epidemiologiche acquisite, per esercitare funzioni di promozione culturale.

Con il Festival dell’Educazione si vuole sottoporre all’attenzione dell’intera collettività il tema urgente e sostanziale dei percorsi educativi fondamentali per i bambini, i ragazzi, i giovani, ossia di quelle esperienze e di quelle relazioni che possono fungere da difese “immunitarie” psicologiche, vero baluardo nel lungo percorso di crescita.

Le tematiche che vengono trattate sono:
Il recupero del senso della Storia (personale e collettiva);
Il recupero della memoria storica (“Siamo storia e non attimi”, come bene afferma Salvatore Natoli);
L’educazione alla cooperazione e alla reciprocità (in opposizione al prevalere della logica della competizione);
L’educazione al confronto dialettico con l’alterità.

Le suddette tematiche vengono sviluppate in modo creativo, personale e congruo con le finalità di ciascuna agenzia educativa; il percorso vedrà il momento culminante a maggio 2013 in cui saranno organizzate una serie di seminari, convegni, spazi di incontro per i cittadini, laboratori aperti, mostre, proiezioni, spettacoli teatrali, musicali e rappresentazioni sportive.

Sarà ideato un sito internet del Festival dove poter essere aggiornati sugli sviluppi delle varie iniziative; questo strumento sarà importante anche per condividere le esperienze, scambiare opinioni e sentirsi parte di un gruppo operativo e di un progetto più ampio.

 

Per info contattare:

STDP ASUR MARCHE A.V. 2 – tel. 0731534573, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COOSS MARCHE – tel. 0731213660, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Locandina

Modulo di iscrizione

Informazioni aggiuntive